Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Videogiochi come medium culturale?

  1. #1
    L'avatar di Nandos
    Title
    Nerd
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Età
    32
    Messaggi
    10,263

    Predefinito Videogiochi come medium culturale?

    Una petizione per il riconoscimento del videogioco come medium culturale

    “ECA, organizzazione non-profit che rappresenta i consumatori delle opere multimediali interattive negli Stati Uniti e in Canada, chiede un sostegno ai videogiocatori per il riconoscimento del videogioco come medium culturale.”

    Il 2 novembre la Corte Suprema degli Stati Uniti inizierà la discussione del caso Schwarzenegger v. EMA, soprannominato anche come 'caso del videogioco violento'. Si tratta della prima volta che la Corte Suprema approva la discussione proposta da uno degli Stati per considerare restrizioni sulla diffusione e l'utilizzo di determinati videogiochi. Finora, infatti, tutte le leggi simili sono state bloccate dagli stessi tribunali di primo grado come restrizioni incostituzionali della libertà di parola protetta dal Primo Emendamento della Costituzione americana.

    Il caso ha inizio il 7 ottobre del 2005 quando il governatore della California Schwarzenegger firma una legge che intende bloccare il commercio o il noleggio di alcuni videogiochi ai minori di 17 anni. I videogiochi vengono trattati diversamente da film, libri e musica, perché considerati dalla legge come prodotti più efficienti nella veicolazione dei contenuti violenti, e per questo devono riportare sulle copertine indicazioni di censura più evidenti.

    Il 26 aprile 2010 la Corte Suprema decide di prendere in considerazione e di discutere collegialmente la petizione promossa dall'Entertainment Consumers Association, organizzazione non-profit che rappresenta i consumatori delle opere multimediali interattine negli Stati Uniti e in Canada, che chiede ai videogiocatori e non solo, attraverso una petizione, un supporto con l'obiettivo di ottenere il riconoscimento del videogioco come medium culturale, al pari di film, libri e musica. L'associazione è nata per dare ai videogiocatori una voce colletiva per comunicare le loro necessità e proposte e stimolare cambiamenti a livello istituzionale e sociale.

    La petizione, firmata da grandi attori dell'industria videoludica internazionale come Atari, Electronic Arts, Sony, Bethesda Softworks, NCsoft e molti altri ancora, si propone, nello specifico, di sensibilizzare la Corte Suprema di fronte al caso Schwarzenegger v. EMA. AIOMI, l'Associazione Italiana Opere Multimediali Interattive – Movimento per la Cultura del Videogioco, ha annunciato oggi il suo supporto all'iniziativa. Se la Corte Suprema concorderà con quanto stabilito dal tribunale di primo grado dello stato della California, confermerà i videogiochi sotto la protezione del primo emendamento, uno status che li equipara agli altri media culturali; se la Corte non dovesse concordare, i videogiochi verranno invece trattati differentemente, con la possibilità di limitazioni future all'accesso ad essi nei diversi stati del Nord America.

    La petizione promossa verrà sottoposta alla Corte Suprema degli Stati Uniti il 2 novembre 2010, ma le adesioni vanno espresse entro il 17 settembre, al seguente link: [Solo gli utenti registrati possono vedere questo collegamento. ].
    Fonte: [Solo gli utenti registrati possono vedere questo collegamento. ]

    -----

    Cosa ne pensate?

  2. #2
    L'avatar di TheAlbatross
    Title
    Nuovo Utente
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Età
    29
    Messaggi
    673

    Predefinito

    Penso che inevitabilmente dovranno essere trattate come il resto delle arti...
    E penso anche che un giorno si studieranno anche a scuola in quanto rappresentano ormai una manifestazione culturale troppo importante per questa generazione...

  3. #3
    L'avatar di Murloc
    Title
    Nerd
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Età
    29
    Messaggi
    7,029

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da TheAlbatross Visualizza Messaggio
    Penso che inevitabilmente dovranno essere trattate come il resto delle arti...
    E penso anche che un giorno si studieranno anche a scuola in quanto rappresentano ormai una manifestazione culturale troppo importante per questa generazione...
    non è che oggi si studino i programmi radiofonici degli anni 40....

    io penso che debbano venir trattati al pari dei film

Discussioni Simili

  1. Configurazione PC (economico!) soprattutto per videogiochi
    Di MilenaF66 nel forum Configurazioni PC
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 05-08-2010, 15:14
  2. Quali videogiochi avete sul pc?
    Di adexxx88 nel forum PC Windows
    Risposte: 25
    Ultimo Messaggio: 06-03-2010, 21:51
  3. I videogiochi classici di Sega tornano...in HD!
    Di Hardwarezone Redazione nel forum News
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-11-2008, 19:36
  4. Videogiochi in arrivo per iPhone
    Di Hardwarezone Redazione nel forum News
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 05-11-2008, 20:16
  5. Il biliardo torna nei videogiochi
    Di Hardwarezone Redazione nel forum News
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 05-11-2008, 09:38

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •