Chrome v24 migliora le prestazioni e aiuta gli sviluppatori

0
499

Google ha aggiornato il suo ormai lanciatissimo browser Chrome alla versione 24.0.1312.52 m per sistemi operativi Windows, Mac e Linux, migliorando ulteriormente la reattività del software e introducendo alcuni strumenti che gli sviluppatori web apprezzerranno di sicuro. Il browser si aggiorna, come ormai consuetudine, in maniera automatica e senza “disturbare” l’utente, ma se al momento avete ancora la versione 23 – o magari state usando un altro browser e volete provare Chrome – potete scaricarlo manualmente dal sito ufficiale, oppure cliccare sul pulsante “Guida” (quello in alto a destra con le tre barrette orizzontali), cliccare su “Informazioni su Google Chrome” e attendere che il browser si interfacci coi server Google per trovare, scaricare ed applicare l’aggiornamento.

google chrome - Chrome v24 migliora le prestazioni e aiuta gli sviluppatori

Nelle note di rilascio si legge che questa è la prima versione stabile a supportare il linguaggio MathML. Altre modifiche riguardano il plugin di Flash Player integrato di default nel browser, aggiornato alla versione 11.5.31.137, e soprattutto la correzione di ben 24 falle di sicurezza, di cui 11 di priorità “High”, 8 “Medium” e 5 “Low”. Inoltre c’è una novità, dedicata a chi possiede anche uno smartphone o tablet: da oggi il Google Play Store metterà a disposizione periodicamente la versione Beta di Chrome per dispositivi Android, e la si potrà installare anche se si utilizza già una versione stabile, lasciando l’una indipendente dall’altra. Questo ovviamente è un modo per il colosso di Mountain View di dirci “aiutateci ad aiutarvi”, poiché testando le versioni Beta si possono inviare feedback agli ingegneri Google e rendere quindi lo sviluppo di ogni singola versione per Android ancora più veloce (su un periodo sempre e comunque di sei settimane, come ormai da tradizione).

Google Chrome 24 Octane Benchmark - Chrome v24 migliora le prestazioni e aiuta gli sviluppatori

Ma cosa ancor più importante, Chrome diventa, con questa versione 24, ancora più veloce, precisamente il 26% più veloce della versione 15, che debuttava più di un anno fa. Il test è stato condotto col solito benchmark Octane, basato su JavaScript, che calcola le prestazioni del browser con applicazioni reali usate tutti i giorni sul web. A tal proposito vogliamo condividere con voi un dato simpatico: nella giornata di oggi, 11 Gennaio, la classifica dei browser che hanno fatto l’accesso su Hardwarezone.it fino a questo momento vede saldamente in testa proprio Google Chrome, seguito in seconda posizione da Firefox 17 e in terza posizione da Firefox 18; quarto Internet Explorer 9 e quinto Safari 5.