Recensione Logitech G502 Proteus Spectrum

0
330

Se siete alla ricerca di un mouse personalizzabile a 360°, Logitech G502 è la scelta giusta. Nella sua nuova declinazione Proteus Spectrum (con Retroilluminazione RGB da 16,8 milioni di colori) il Logitech G502 riesce ad “accontentare” sia il videogiocatore più esigente che quello occasionale.

logitech g502

Il Logitech G502 eredita tutte le peculiarità dei precedenti modelli (nello specifico del G500s) e porta l’asticella delle performance ad un ancora più alto rispetto al passato. Questa nuova versione infatti, eredita tutte le caratteristiche del precedente modello Core, ma permette, tramite l’apposito software, di personalizzare e rendere ancora più unico il nostro mouse.

Confezione e contenuto

Il Logitech G502 si presenta nella classica scatola cartonata con colorazione nera e blu. Nella parte frontale è riportata, in bella vista, un’immagine del mouse, mentre nella parte posteriore troviamo le caratteristiche tecniche in varie lingue.

Il bundle non offre chissà quali accessori. Troviamo infatti, oltre alla manualistica e garanzia, un piccola confezione esagonale in plastica con all’interno i vari pesetti da inserire nella base del mouse.

Specifiche tecniche
Tracciamento
Risoluzione: 200 – 12.000 dpi
Accelerazione massima: > 40 G*
Accelerazione massima: > 300 ips** Testato su Logitech G240 Gaming Mouse Pad
Risposta
Formato dati USB: 16 bit/asse
Frequenza di aggiornamento USB: 1000 Hz (1 ms)
Microprocessore: 32 bit ARM
Scorrimento
Coefficiente di attrito dinamico*: 0,10 µ (k)
Coefficiente di attrito statico**: 0,15 µ (s)*Testato su superfici di legno impiallacciato
Durabilità
Pulsanti (sinistro / destro): 20 milioni di clic
PTFE Piedini: 250 chilometri
Specifiche fisiche
Altezza: 132 mm (5,2 in)
Larghezza: 75 mm (2,95 in)
Profondità: 40mm (1,57 in)
Peso: 168 g, mouse e cavo (5,9 oz)
Peso: 121 g, solo mouse (4,3 oz)

Per altri dettagli, vi consigliamo di dare uno sguardo al sito ufficiale Logitech.

ir?t=hwz05 21&l=alb&o=29&a=B019DVCW3E - Recensione Logitech G502 Proteus Spectrumir?t=hwz05 21&l=alb&o=29&a=B077Y475N4 - Recensione Logitech G502 Proteus Spectrum

Design

Il design del Logitech G502 è molto particolare. Come è possibile vedere dalle immagini che alleghiamo, la forma del mouse è asimmetrica. E’ infatti un mouse che non può essere utilizzato da mancini.

logitech g502 4 - Recensione Logitech G502 Proteus Spectrum

Nella parte sinistra è presente un incavo che permette di appoggiare il pollice mentre nella parte destra troviamo un design più “pieno” utile per alloggiare il mignolo ed anulare (il particolare materiale che riveste la parte destra del mouse, zigrinato in superficie, offre un ottimo grip). Con queste premesse si fa presto a capire che il G502 è un mouse particolarmente indicato per chi ha un’impugnatura che predilige il palmo della mano.

logitech g502 1 - Recensione Logitech G502 Proteus Spectrum

Il G502 mette a disposizione ben 11 tasti completamente programmabili. Si parte con i classici tasti “sinistro” e “destro”, rotellina del mouse con possibilità di click a sinistra, destra e centrale, pulsante per regolare lo scroll della rotella (posto al di sotto della rotella) e due pulsanti laterali sopra il pollice. Completano la dotazione, un pulsante posto nell’incavo dove si inserisce il pollice, utile per switchare al volo i DPI (se per esempio vogliamo aumentarli velocemente per compiere un’azione. Utile per esempio su Fortnite se vogliamo costruire più velocemente). Accanto al pulsante sinistro, ne troviamo altri e due che ci permettono di aumentare/diminuire i DPI.

C’è da segnalare che la posizione dei vari pulsanti è ottima e permette di sfruttarli senza particolari problemi. In questa versione inoltre, troviamo tre piccoli led posti sopra il pollice che ci permettono di verificare, al volo, quale profilo DPI stiamo utilizzando. Molto utile soprattutto nelle fasi più concitate di gioco.

logitech g502 1 - Recensione Logitech G502 Proteus Spectrum

Nella parte inferiore inoltre, in un piccolo pannello calamitato a scomparsa, c’è la possibilità di inserire dei pesetti (presenti all’interno della confezione) che ci permettono di rendere il mouse molto più pesante. Personalmente non ne ho trovato l’utilità; già nella configurazione base mi sono trovato molto bene.

Il cavo di collegamento è un classico USB placcato oro, rivestito in treccia (molto resistente) e lungo circa 150 cm.

Software

Oltre ad un design molto azzeccato, ciò che rende unico questo mouse è senza dubbio il software a corredo, ovvero il Logitech Gaming Software. Grazie a questo programma, possiamo gestire e personalizzare, velocemente e senza particolari problemi, il nostro mouse creando, ovviamente, dei profili ad-hoc per ogni videogioco ed applicazione.

Logitech Gaming Software, automaticamente, “scandaglia” il nostro PC e crea dei profili personalizzati per ogni applicazione. Successivamente noi possiamo personalizzare al meglio i vari profili, scegliendo tra DPI e assegnando ad ogni tasto una funzione specifica.

logitech gaming software - Recensione Logitech G502 Proteus Spectrum

La cosa che rende questo programma unico e la velocità con cui viene rilevato il lancio di una applicazione o videogioco e ovviamente la selezione del profilo corrispondente. Una volta configurato non sarà più necessario mettere mano al mouse se non per cambiare qualche parametro. Un vero valore aggiunto.

Tra le altre funzioni disponibili, segnaliamo la possibilità di personalizzare le impostazioni di illuminazione con diversi effetti luce sia per la zona logo che per quella DPI.

Per rendere il Logitech G502 ancora più accurato nelle operazioni, possiamo regolare la velocità del sensore in base alla superficie di appoggio del mouse (utile se si utilizzano dei tappetini da gaming).

Prova su strada

Il G502 è senza dubbio un mouse adatto alla maggior parte dei videogiochi. Nelle nostre prove lo abbiamo testato con giochi come Fortnite, PUBG, Bioshock e Batman. In giochi sparattutto o avventura come può essere Batman, questo mouse da il meglio di se. Non perde neanche un click e risulta molto preciso in qualunque tipo di situazione.

Provandolo su un tappetino da gaming della CMStorm, abbiamo potuto apprezzare le ottime doti di scorrevolezza (se decidete di acquistarlo, un mouse pad è d’obbligo).

Purtroppo visto la conformazione e design di questo mouse, ne sconsigliamo l’utilizzo in MMO come può World of Warcraft o League of Legends.

Conclusioni

L’ottimo lavoro iniziato con l’eccellente modello G500s è stato completato con questa nuova evoluzione, ovvero Logitech G502. Se state cercando un mouse di alto livello per giocare agli FPS, il G502 è il mouse che fa per voi. Il prezzo, di circa 55€ su Amazon, ne fa uno dei migliori best-buy (per rapporto qualità/prezzo). Si trovano a fatica mouse con stesse caratteristiche in questa fascia di prezzo.

ir?t=hwz05 21&l=alb&o=29&a=B019DVCW3E - Recensione Logitech G502 Proteus Spectrumir?t=hwz05 21&l=alb&o=29&a=B077Y475N4 - Recensione Logitech G502 Proteus Spectrum

Non a caso Ninja, uno dei più forti giocatori al mondo di Fortnite, lo utilizza!