Occhio alla configurazione: PC Gaming Settembre 2013

0
1108

Budget 1000€

Piattaforma Intel
Processore: Core-i5 3570K 190€
Scheda madre: AsRock Z77 Extreme4 115€
Memoria: Corsair 4GB 2x4GB 1866Mhz cas9 50€
Scheda video: HD7950 3GB/GTX760 210€
Hard Disk: SSD Crucial M4 128GB 95€
Hard Disk: Western Digital 2TB Green Mind WD10EZRX 80€
Case: Cooler Master RC692 USB3 100€
Alimentatore: Fortron 600W Aurum 85€
Masterizzatore: Pioneer DVR-216DBK black SATA 20€

Totale 945€

Piattaforma AMD
Processore: FX-8320 135€
Scheda madre: MSI 990FXA-GD65 115€
Memoria: Corsair 4GB 2x4GB 1866Mhz cas9 50€
Scheda video: HD7950 3GB/GTX760 210€
Hard Disk: SSD Crucial M4 128GB 95€
Hard Disk: Western Digital 2TB Green Mind WD10EZRX 80€
Case: Cooler Master RC692 USB3 100€
Alimentatore: Fortron 600W Aurum 85€
Masterizzatore: Pioneer DVR-216DBK black SATA 20€

Totale 890€

Processore: Il Core-i5 3570 è il modello di punta dei Core-i5 della famiglia Ivy Bridge di Intel. Rispetto ai vecchi processori Sandy bridge queste CPU non offrono un grande salto prestazionale ma hanno una notevole efficienza energetica. Il Quick Sync è stato migliorato grazie all’introduzione della grafica integrata HD4000, inoltre è stato aggiunto il supporto al PCI-E 3.0. Data la pochissima differenza tra la versione normale e la “K” consigliamo quest’ultima, così se avrete intenzione di fare un po di overclock (oltre i 400MHz in più) potrete farlo. Il processore AMD appartiene alla nuova famiglia Piledriver, evoluzione dell’architettura Bulldozer uscita lo scorso anno. Rispetto a quest’ultima sono migliorate le prestazioni, soprattutto grazie ad una frequenza operativa superiore, e abbassati leggermente i consumi anche se l’efficienza di Intel resta ancora lontana. Se volete una piattaforma più aggiornata potrete puntare al Core-i5 4570K per un prezzo maggiore di circa 40€, ma quest’ultimo ha praticamente le stesse prestazioni del predecessore.

Scheda madre:. Per la piattaforma Intel vale quello detto nella configurazione da 500€. Per la piattaforma AMD il chipset 990FX da il pieno supporto alle nuove CPU della famiglia Bulldozer. Entrambe le schede madri permettono di fare sia SLI che CF e offrono tutto quello che serve compreso un buon numero di porte USB, porte SATA, PCI-E e PCI. Se volete una scheda madre più economica ma pur sempre valida potete optare per l’AsRock Z68 Extreme 3 a 110€. Come per la configurazione da 500€ se deciderete di prendere i nuovi processori Intel dovrete puntare su schede madri con chipset Z87, H87 e H81. A circa 15€ in più potrete trovare la versione con Z87 della scheda consigliata in questo articolo, la AsRock Z87 Extreme4.

Memoria: Con il prezzo delle ram ormai molto basso e con i giochi che ne richiedono sempre di più passare ad un quantitativo superiore e con maggiore frequenza è decisamente più conveniente che in passato.

Scheda video: La GTX760 fa parte della nuova famiglia di schede video Nvidia basate su chip derivanti dalla Titan, appartenente sempre alla famiglia Kepler (la stessa della GTX6xx) ma con un efficienza migliorata. La scheda ha prestazioni molto simili alla HD7950.

Hard disk: Il Crucial è uno tra i migliori SSD di questa fascia. A circa lo stesso prezzo si può trovare il Vertex 4 della OCZ che col nuovo firmware sembra aver superato i problemi iniziali. L’HD meccanico classico verrà usato come archivio dati.

Alimentatore: L’alimentatore consigliato ha un ottimo rapporto prezzo-prestazioni, oltre ad avere un’elevata efficienza (è certificato 80plus Gold); unico problema è che non è modulare. Esiste una versione modulare con 50W ma ha un costo superiore di circa 30€.

Queste 2 configurazioni sono adatte per giocare, e non solo, anche in FullHD(1920×1080). La configurazione Intel ha maggiori prestazioni e rispetto alla piattaforma AMD.

Indice