THQ e il post-bancarotta – Svelati nuovi giochi

0
485

E’ cosa di queste ultime 24 ore il fallimento di THQ, dichiarato volontariamente dal colosso americano stesso per voce del presidente Jason Rubin, con conseguente affidamento del destino finanziario del publisher al Clearlake Capital Group. Quest’ultimo ha già valutato la società per una cifra pari a 60 milioni di dollari, ed avrà l’onere di venderla agli investitori interessati entro i prossimi 30 giorni per continuare a tenere a galla la “gallina vecchia” che vuole continuare a fare il “buon brodo” di sempre da sola, senza giungere al minimo compromesso in termini soprattutto di ristrutturazioni; in questo senso il presidente Rubin in persona ha garantito la piena continuità dei progetti attulamente in essere di questa che è una delle società del settore videoludico con più esperienza alle spalle, nata nel 1989 ad Agoura Hills, Los Angeles (CA).

THQ new logo - THQ e il post-bancarotta - Svelati nuovi giochi

Non solo dunque i fan possono stare tranquilli per gli attesi Metro: Last Light, Company of Heroes 2 e South Park: The Stick of Truth (tutti e tre sicuramente disponibili entro la prima metà del 2013), ma possono anche gioire per l’annuncio di diversi nuovi progetti a capo dei talentuosi team interni di THQ; fra questi sono spuntanti infatti:

  • Crawler – sviluppato da Vigil Games (creatori di Darksiders), per ora rimane inedito anche se c’è chi spera si tratti di Darksiders 3
  • Evolve – sviluppato da Turtle Rock Studios (creatori del primo Left 4 Dead), è un marchio che THQ aveva già registrato lo scorso Febbraio e sarà uno sparatutto online costruito sulle solide basi del CryEngine 3 di Crytek
  • Atlas – sviluppato da Relic Entertainment (creatori di Company of Heroes e della saga di Warhammer 40.000: Dawn of War), dovrebbe uscire nel 2014 e potenzialmente è quel Dawn of War 3 free-to-play di cui ha parlato Danny Bilson tempo fa
  • 1666 – sviluppato da THQ Montreal (studio appena nato con a capo uno dei veterani della saga di Assassin’s Creed, alias Patrice Désilets), è decisamente un progetto lungimirante il cui budget però verrà investito solo per un misero 31% fino al 31 Marzo 2015, il che lo rende un gioco fin troppo “next-gen” e con una finestra d’uscita ancora troppo lontana per iniziare a parlarne già da adesso; dovrebbe comunque trattarsi di una specie di incontro fra lo stesso Assassin’s Creed e il film “V per Vendetta”, ambientato in quello che fu l’anno del Grande incendio di Londra
  • Saints Row 4 – sviluppato come sempre da Volition, era stato annunciato già diversi mesi fa e dovrebbe uscire entro fine 2013
  • Homefront 2 – anche quest’ultimo è stato annunciato da diverso tempo ed è ancora in sviluppo presso Crytek UK, con debutto atteso al più tardi nei primi mesi del 2014

Non è stato invece nominato quel Warhammer 40k: Dark Millenium che i fan attendevano con ansia e che potrebbe dunque essere stato cancellato. Di seguito riportiamo un estratto del comunicato di THQ dove l’azienda elenca le previsioni di vendita dei suoi titoli di punta:

  • Saints Row 4 – 5 milioni
  • Company of Heroes 2 – 2 milioni
  • Homefront 2 – 4 milioni
  • Darksiders 2 – 2.4 milioni
  • WWE ’13 – 1.9 milioni
  • Metro: Last Light – 1.9 milioni
  • South Park: The Stick of Truth – 3.1 milioni
  • Evolve – 4 milioni
  • 1666 – 4 milioni
  • Atlas – n/a

FONTE: Eurogamer