La nuova versione di 3D Mark 2013 è disponibile per il download

0
487

Come anticipato la scorsa settimana, Futuremark ha rilasciato nella giornata di oggi la nuova versione di 3D Mark 2013, benchmark per il test delle nuove schede video DX 11 e DX 10. Al momento è disponibile solo ed esclusivamente la versione per PC Desktop con sistema operativo Windows; per quella per sistemi iOS, Android e Windows RT si dovrà aspettare ancora qualche settimana.

3D Mark 2013 integra al suo interno tre test separati; il primo chiamato Ice Storm è pensato in maniera specifica per sistemi entry level PC Desktop e tablet ed utilizza le funzionalità Direct3D level 9 in ambiente Windows e OpenGL ES 2.0 con i dispositivi mobile.

3dmark 2013 - La nuova versione di 3D Mark 2013 è disponibile per il download

Il secondo test invece, Cloud Gate, è rivolto in maniera specifica a sistemi notebook e desktop di fascia media; permette di testare le potenzialità di una configurazione utilizzando le API DirectX 10. Infine per le config più performanti c’è il terzo test chiamato Fire Strike che permette di mettere sotto pressione le config hardware più performanti.

3D Mark 2013 è già disponibile per il download in tre differenti versioni:

3DMark Basic Edition – Gratuito

  • Includes all three tests: Ice Storm, Cloud Gate and Fire Strike.
  • Test everything from tablets to gaming PCs.
  • Easy to use, no technical know-how needed.
  • Free online account to manage your results.

3DMark Advanced Edition – $24.99

  • Run each test individually for faster benchmarking.
  • Unlock the Fire Strike Extreme preset for extreme hardware.
  • Explore your PC’s performance limits with custom settings.
  • Use benchmark looping for stability testing and burning in.
  • Get in-depth insights with interactive performance graphs.
  • Automatically save your results offline.

3DMark Professional Edition – $995.00

  • Licensed for business and commercial use.
  • Command line automation.
  • Image Quality Tool.
  • Private offline results option.
  • Export results as XML.