CM Storm Mouse Recon: recensione e prova sul campo

1
2

Quest’oggi andremo a recensire l’ottimo CM Storm Mouse Recon, soluzione caratterizzata da numerose features e possibilità di personalizzazione completa in ogni sua parte. Il gaming mouse Recon mette a disposizione 9 pulsanti completamente programmabili e un numero “indecifrato” di features per la personalizzazione completa del mouse (tra queste c’è da segnalare la possibilità di personalizzare i tre led del mouse con colori RGB e software di gestione del mouse ricco di funzioni e ben curato).

cmstormrecon
cm_storm_mouse_recon

Nonostante il CM Storm Mouse Recon sia un mouse per videogiocatori con numerose features e caratteristiche da primato, presenta un prezzo di lancio particolarmente aggressivo ed adatto a tutte le tasche.

Non vi resta che proseguire con la lettura e, perchè no, lasciare un commento a fine articolo.

Il CM Storm Mouse Recon si presenta in una confezione di colore nero-rosso, un classico di casa CMStorm, con riportate in bella vista tutte le caratteristiche di questo Gaming mouse. In un “alloggiamento” a scomparsa, accessibile aprendo a libro la parte frontale della scatola, si intravede il mouse coperto da una protezione in plastica.

cmstorm recon2

cmstorm recon cmstorm recon1

Nella parte sinistra si fanno invece spazio tutte le peculiarità di questo prodotto (400-8000 DPI, Super Grip, 9 Pulsanti completamente programmabili, tre Led programmabili ecc.). All’interno della confezione, oltre che al mouse, troviamo una guida veloce con le principali funzioni del nostro Recon e in particolare alcuni “tips&trick” per utilizzarlo al meglio.

Non sono presenti supporti quali CD e DVD in quanto il software di gestione del Recon è scaricabile dal sito web CM Storm.

Il CM Storm Mouse Recon si presenta con dimensioni di 64.4 x 116.4 x 42mm. A prima vista risulta molto compatto e di dimensioni minori rispetto a soluzioni di aziende concorrenti; sembra quasi di non avere tra le mani un Gaming Mouse.

cmstorm recon3

Grazie alla particolare forma ed ergonomia, il CM Storm Mouse Recon si adatta senza particolari problemi sia ad utenti mancini che destri (la disposizione dei pulsanti, così come la forma del mouse e completamente simmetrica). Analizzando il mouse più nello specifico, c’è da segnalare la presenza di ben nove pulsanti tutti completamente programmabili a nostro piacimento tramite il software CM Storm.

cmstorm recon4

cmstorm recon5 cmstorm recon6

La parte superiore è rivestita, completamente, da materiale utile per restituire all’utente un feeling senza precedenti ed allo stesso tempo garantire grip anche nelle situazioni più concitate. Questa particolare “morbidezza” potrebbe causare non pochi problemi ad alcuni utenti in quanto potrebbe “tradire” l’utente in particolari situazioni (soprattutto con videogiochi FPS dove è richiesti mobilità e velocità). In ogni caso, almeno dalle prove che abbiamo effettuato, il Recon si è comportato egregiamente.

I pulsanti, disposti in maniera ben studiata, risultano accessibili semplicemente e senza particolari errori. Non c’è bisogno di effettuare pressioni da primato in quanto un semplice click attiva la funzione dedicata (o quella che abbiamo programmato dal programma CM Storm). Sul dorso del mouse, in prossimità dello scroll, dello switch dpi e del logo CM Storm, sono presenti tre Led luminosi di tipo RGB completamente programmabili con colori a nostro piacimento. Risultano molto utili, soprattutto in game, in quanto ci permettono di capire il profilo che stiamo utilizzando.

Una nota particolare è da riservare alla rotellina di scroll, molto più grande e di facile accesso rispetto ad altre versioni provate. Anche la rotellina è rivestita con materiale in gomma zigrinato utile per garantire grip e risposta immediata in ogni situazione.

cmstorm recon7

Sia nella parte sinistra che destra, sono presenti ben quattro pulsanti di facile accesso, utili non solo se stiamo navigando su internet o svolgendo qualche lavoro ma soprattutto anche nei videogiochi dove è possibile programmarli a nostro piacimento. La parte inferiore del mouse è caratterizzata dalla presenza di 2 + 1 gommini in teflon utili per garantire una risposta precisa e veloce su ogni superficie. Vi consigliamo di utilizzare sempre un tappetino per evitare problemi di lettura del sensore ed inoltre problemi con i gommini stessi (capita infatti che utilizzando il mouse su scrivanie e superfici particolari, i gommini a contatto con la superficie possano danneggiarsi o si potrebbe accumulare polvere ed altri agenti).

Il cuore del CM Storm Mouse Recon è senza dubbio il sensore ad alte performance Avago 3090 che ci permette di scegliere al volo tra quattro profili preimpostati da 800-1600-3200-4000 DPI. Grazie al software integrato, come vedremo successivamente, è un gioco da ragazzi settare al meglio le impostazioni del mouse per renderlo sempre pronto ad essere utilizzato con ogni videogioco. Per andare incontro a qualunque videogiocatore, il CM Storm Mouse Recon è dotato di un cavo USB 2.0 di circa 1.5mt. con connettore placcato oro (il cavo è in gomma e non “intrecciato” come visto su altre soluzioni).

Un buon mouse non è tale se non “accompagnato” da un software che ne permetta di modificarne i vari parametri. Anche il Recon, nonostante il prezzo, presenta un software di gestione sviluppato dalla stessa CM Storm, molto completo e di facile personalizzazione.

cmstorm recon8

E’ possibile scaricare il programma dalla pagina CM Storm e procedere fin da subito alla personalizzazione del mouse. Come è possibile vedere dagli screen che abbiamo allegato, il Recon può essere personalizzato in ogni suo parte. I nove pulsanti possono ricoprire diverse funzioni in base alle direttive e necessità dell’utente.

E’ possibile settare inoltre su quattro livelli la sensibilità del sensore, polling rate, sensibilità del click, tempo di risposta dei pulsanti ecc. Tra le features più interessanti, segnaliamo la possibilità di creare macro per i vari videogiochi e pulsanti ed inoltre, vera chicca, possibilità di cambiare colore a nostro piacimenti ai tre led del mouse presenti nello scroll, nei pulsanti di modifica dei DPI e sul logo CM Storm.

cmstorm recon9 cmstorm recon10

Questa funzione è molto utile in caso sentiamo la necessità di cambiare profilo DPI mentre stiamo giocando (per esempio sui vari sparattutto è una manna dal cielo). Il programma permette infine di creare diversi profili in base all’utente che sta utilizzando il PC.

cmstorm recon11 cmstorm recon12

Una funzione molto utile e che per la prima volta abbiamo trovato su un mouse, è la possibilità di aggiornare il firmware. Non appena abbiamo installato il programma, il software Recon ci ha segnalato la disponibilità di un nuovo firmware.

Il software, nonostante ricco di funzioni, risulta di facile comprensione anche per utenti alle prime armi.

Per esprimere un giudizio positivo o negativo su un prodotto quale può essere un mouse o keyboard, è necessario provarlo con videogiochi che permettano di portarlo al limite. Nel nostro caso abbiamo testato il Recon con Far Cry 3 e Battlefield 3.

C’è da fare una premessa; se siete abituati a mouse leggermente più grandi, potreste trovarvi leggermente spiazzati dal Recon di CM Storm. A differenza di altre soluzioni concorrenti, risulta molto compatto e il materiale utilizzato come rivestimento non aiuta in alcune situazioni.

La sensazione che viene trasmessa all’utente è molto strana tant’è che potreste rimanere basiti vedendo che non riuscite a portare a termine neanche un kill (ci è capitato personalmente e pensavamo di essere diventati dei noob).

BF3-Aftermath

C’è quindi bisogno di un piccolo periodo di “rodaggio” per permettere alla vostra mano di abituarsi alla forma e velocità di questo piccolo-grande mouse Recon. Anche noi i primi giorni abbiamo riscontrato non pochi problemi, svaniti del tutto dopo un utilizzo più intensivo e dopo aver settato al meglio, ovviamente, i vari parametri del programma.

In ogni caso, in particolare su Battlefield, il mouse risulta molto preciso e ci permette di portare a termine i vari kill senza particolari problemi. Se proprio vogliamo trovare qualche piccolo problema, riguarda l’utilizzo Desktop (ovvero internet, word ecc.). In alcune situazioni il mouse non risulta molto preciso; sembra quasi che il sensore vada momentaneamente in blocco. In ogni caso è un problema trascurabile e che si verifica molto di rado.

Con un prezzo di lancio di soli 50€ circa (sui vari shop italiani si trova a questo prezzo), il CM Storm Mouse Recon risulta una delle migliori scelte per quanto riguarda il rapporto qualità/prezzo. Il bundle risulta ricco e completo. Il software dedicato permette di personalizzare a nostro piacimento il mouse e ci aiuta a correggere tutti quei piccoli problemi che si possono trovare su un prodotto di questo genere.

CM Storm Logo color

Per quanto riguarda la qualità costruttiva, non c’è da segnalare nulla; CM Storm ha fatto davvero un ottimo lavoro e realizzato un mouse molto bilanciato e performante. Nota positiva, senza dubbio il design simmetrico che permette di abbracciare tutta l’utenza PC.

Se siete alla ricerca di un mouse con ottime perfomance ma con prezzo contenuto, il CM Storm è senza dubbio una valida scelta.

  • Franco

    non mi convince molto questo mouse, resto fedele al buon vecchio Logitech MX518 😉