Le console next-gen saranno dei PC high-end e costeranno poco, si dice

0
335

Interessanti quanto “scontate”, nonché anche troppo belle per esser vere, le notizie che si stanno diffondendo in queste ore circa le console next-gen che Microsoft e Sony dovrebbero quasi sicuramente presentare entro quest’anno. Conosciute ancora coi nomi in codice PlayStation “Orbis” e Xbox “Durango”, le attese macchine da gioco casalinghe di nuova generazie (l’ottava per esser precisi, nella quale rientrano già il 3DS e la Wii U di Nintendo e la PS Vita di Sony) sembra saranno decisamente più simili a dei PC di fascia alta stavolta, e con dei prezzi iniziali che si potrebbero definire “anti-crisi” per diversi motivi.

Console Next Gen - Le console next-gen saranno dei PC high-end e costeranno poco, si dice

Si parla nello specifico di una fascia di prezzo che si potrebbe aggirare sui 400 dollari sia per l’ipotetica PlayStation 4 (che gli esperti escludono categoricamente si possa chiamare così dal momento che in Giappone questo numero rappresenta la morte), sia per la cosiddetta Xbox Next. Anche a livello di caratteristiche hardware, questa potrebbe essere la prima volta (la volta buona, oseremmo dire) che le due eterne rivali si somiglino in fatto di dotazione. Entrambe infatti si dice si avvarranno di processori e schede grafiche targati AMD. Nello specifico le indiscrezioni riportate sul forum di NeoGAF, aggiornate costantemente, vedono profilarsi la seguente situazione:

PlayStation “Orbis”

  • CPU – APU AMD con architettura x86 (Jaguar o Steamroller), quad-core (2 coppie di processori), frequenza 3.2GHz
  • GPU – AMD Radeon HD serie 8000 (in probabile combinazione con l’APU)
  • RAM – 2 o 4 GB di tipo GDDR5

Xbox Next “Durango”

  • CPU – APU AMD con architettura x86 (Jaguar), octa-core, frequenza 1.6GHz (8 processori, di cui uno riservato al sistema operativo)
  • GPU – AMD Radeon HD serie 8000
  • RAM – 8GB di tipo DDR3 (di cui 1,5GB riservati al sistema operativo)

In realtà in comune sembra esserci solo l’utilizzo di un’APU AMD, mentre per il resto si evince che la nuova PlayStation avrà una frequenza maggiore della nuova Xbox a fronte però di un minor numero di core (la metà); a livello di memoria RAM invece si dice che la nuova PlayStation avrà un quantitativo inferiore rispetto alla nuova Xbox, ma di tipo GDDR5 (dunque teoricamente più potenti). Colin Sebastian, impiegato presso il gruppo Baird Equity Research, afferma appunto che le due console potrebbero facilmente essere vendute a prezzi contenuti rispetto al passato (400$ di partenza anche per i modelli più capienti) poiché sfrutteranno un hardware ormai ampiamente diffuso sul mercato, facile da produrre e dunque più a basso costo e soprattutto più “omogeneo” rispetto al passato, – quando cioè i chip di silicio venivano realizzati in modi diversi e personalizzati per ogni singolo produttore di console – rendendo di fatto più breve la curva di apprendimento per gli sviluppatori (cosa fondamentale).

Inoltre, sempre secondo Sebastian, all’E3 2013 con la ormai certa presentazione della nuova Xbox, si avrà finalmente un assaggio non solo del nuovo hardware in dotazione alle prossime console ma anche di tutta una serie di nuovi servizi derivanti dall’uso della più recente tecnologia, fra cui nuovi potenziali sistemi di distribuzione ibridi sia retail che digitali, controlli vocali e sensori di movimento avanzati (ad esempio Kinect integrato di default su tutte le nuove macchine) e vaste capacità multimediali. Lo stesso Sebastian conclude dicendo che secondo lui la nuova PlayStation verrà lanciata già ad Ottobre 2013, seguita a Novembre dalla nuova Xbox. Non ci resta che aspettare.

FONTE: GamesIndustry